Polpastrelli del cane screpolati: perché succede e rimedi

Polpastrelli del cane screpolati: perché succede e rimedi

In questo articolo scoprirai come puoi prenderti cura dei polpastrelli del tuo cane e come rimediare ai principali fastidi che colpiscono questa delicata parte del corpo degli amici pelosi.

Come per i piedi degli esseri umani, assicurare buona salute alle zampe dei nostri cagnolini è importante per la qualità generale della loro vita. A differenza dei nostri piedi, però, le zampe canine sono tutte indiscutibilmente e universalmente adorabili e, cosa più importante, sono capaci di attraversare "nude" il mondo, che si tratti di strade rocciose o colline erbose, neve fresca o cemento caldo: il tutto senza scarpette. 

I polpastrelli dei nostri amici pelosi svolgono molte funzioni che noi umani potremmo dare per scontate. Sì, sono fatti per camminare, oltre che per correre, fare stretching e dare il cinque. Ma l'intricato funzionamento delle zampe di un cane favorisce anche il controllo della temperatura, offre protezione da vari terreni, permette all'animale di conoscere meglio l'ambiente circostante e fornisce una maggiore stabilità

Non solo: le zampe servono anche come indicatore importante della salute del tuo cane. Se i polpastrelli emanano un cattivo odore, hanno un aspetto strano o presentano eccessiva secchezza e screpolature, questi potrebbero essere segnali di problematiche da non sottovalutare, per non mettere a rischio la salute dell'amico peloso. 

Continua a leggere per scoprire come puoi prenderti cura dei polpastrelli del tuo cane e come rimediare ai principali fastidi che colpiscono questa delicata parte del corpo degli amici pelosi.   

Polpastrelli del cane screpolati e secchi: perché succede

Ci sono vari motivi per cui il tuo amico peloso potrebbe avere le zampe screpolate o secche. Queste imperfezioni dei polpastrelli sono solitamente causate da irritanti esterni o da problematiche interne: cercare di capire quale può essere la causa scatenante ti aiuterà a identificare il miglior trattamento.
Se noti zampe secche e screpolate sul tuo cane, il "colpevole" potrebbe essere uno dei seguenti motivi:

Allergie al cibo

Alcuni alimenti o ingredienti possono causare reazioni allergiche nel tuo peloso. Una di queste reazioni è il prurito costante alle orecchie, al pelo e alle zampe. Di conseguenza, il tuo cane purtroppo si gratterà e morderà i polpastrelli per trovare un po' di sollievo. 

Usura e strappi

I cuscinetti delle zampe assorbono gli urti che potrebbero danneggiare le articolazioni delle gambe. Ciò consente al tuo cane di correre o saltare su qualsiasi superficie senza sforzare troppo gli arti. Ma l'uso costante dei polpastrelli può portare all'usura, che provoca secchezza e screpolatura. L'usura dei polpastrelli è tipica nei cani di una certa età, come anche in quelli che trascorrono molto tempo all'aperto o a passeggiare.

Contatto con superfici irritanti

Oltre al sale che si usa per cospargere le strade d'inverno, sono molte le sostanze irritanti che possono causare la rottura dei polpastrelli del tuo cane. I prodotti chimici presenti negli aspirapolvere, nei detersivi per pavimenti e nei concimi da giardino possono irritare i cuscinetti delle zampe, provocando grande prurito, screpolatura e fastidio.  

Contatto con superfici troppo calde o fredde

Sebbene sia vero che i polpastrelli dei cani sono ben più resistenti della cute umana, anche i nostri amici pelosi soffrono se camminano per troppo tempo a contatto con superfici eccessivamente calde o fredde. 
Passeggiare sull'asfalto bollente o sul terreno troppo freddo può seccare i cuscinetti e farli screpolare. 

Malattie

I polpastrelli screpolati e secchi potrebbero essere il risultato di una malattia sottostante. Una malattia immunitaria come l'ipercheratosi, che colpisce i cani anziani, provoca un afflusso di cheratina sulla pelle. Ciò fa sì che i cuscinetti delle zampe si asciughino, si induriscano e si spezzino. L'ipercheratosi provoca anche la crescita di coni sui cuscinetti, che possono ostacolare la mobilità del cane.

Un'altra malattia che può portare a zampe di cane screpolate secche è il pemfigo. Il sistema immunitario scambia le cellule della pelle per un patogeno che causa malattie. Quando le cellule della pelle vengono distrutte, si formano vesciche piene di pus sui cuscinetti delle zampe, che possono scoppiare e lasciare una crosta secca. Se non affrontato, il pemfigo può diffondersi al naso e alle orecchie.

Carenza di zinco

I cuscinetti delle zampe eccessivamente screpolati possono essere un segno di carenza di zinco. Una dieta povera può causare una carenza di zinco, che porta all'ispessimento e indurimento dei polpastrelli delle zampe. Tutto ciò li rende vulnerabili all'essiccazione e alle screpolature. Alcune razze di cani sono più suscettibili alla carenza di zinco rispetto ad altre: per esempio, il Siberian Husky, il Pastore Tedesco, il Samoiedo e l'Alano. Anche i barboncini e i beagle sono a rischio.

Polpastrelli del cane screpolati e secchi: rimedi

Ora che sai quali sono le principali cause di secchezza e screpolatura nei polpastrelli dei cani, ti consigliamo di rivolgerti al tuo veterinario di fiducia nel caso in cui l'aspetto dei cuscinetti del tuo amico peloso fosse eccessivamente consumato o preoccupante. 
Ecco invece cosa puoi fare per prevenire la secchezza e alleviarla il più possibile, se la screpolatura è tutto sommato nella media: 

  • Tieni il tuo cane lontano dalle superfici irritanti. D'inverno non farlo camminare sul ghiaccio e d'estate evita di esporlo all'asfalto bollente. Lo stesso vale per i giardini appena irrorati con prodotti chimici o fertilizzanti. 

  • Se il tuo cane ha una reazione allergica alla sua dieta attuale, prova a cambiare la marca del cibo che acquisti. 

  • Considera di prendere degli stivali invernali per il tuo cucciolo. Sono utili quando cammina su strade ghiacciate o attraverso fitte foreste con molti oggetti appuntiti a terra.

  • Aiuta i polpastrelli del tuo amico peloso a essere sempre idratati, protetti e nutriti, per evitare ulteriori screpolature. Puoi farlo con prodotti naturali, bio e certificati, come la Pomata Zampe di Bau Cosmesi. 

  • Se le zampe screpolate sono sintomo di un disturbo più serio, chiedi a un veterinario professionista di esaminare il tuo peloso. Una volta identificata la malattia sottostante, il veterinario ti aiuterà a identificare il trattamento migliore da seguire. 
  • Fornisci sempre al tuo cane una dieta equilibrata. Assicurati che ogni pasto contenga abbastanza vitamine e sostanze nutritive. Quando acquisti cibo secco commerciale, leggi le etichette per vedere quali ingredienti sono stati utilizzati. 

Lascia un commento

Tutti i commenti sono moderati prima di essere pubblicati.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.